DRB – proposta di concorso per Kaira Looro 2017

Diversi mesi fa ho partecipato ad un concorso per giovani architetti dall’insolito nome “Kaira Looro”; si tratta di un bando per idee redatto dal comune di Tanaf in Senegal, per la proposta di un luogo simbolo per la cultura autoctona, con attenzioni al culto religioso. La giuria internazionale, tra cui l’architetto Kengo Kumo e Cino Zucchi, ha scelto al termine della gara un’idea di tre ragazze polacche, che hanno presentato un’istallazione totalmente di legno, a bassissimo impatto ambientale.

La nostra proposta è quella di un’ edificio di modeste dimensioni, a pianta rettangolare e che avesse tutte le caratteristiche di una casa tradizionale, con le massime capacità isolanti e termoigrometriche attraverso il solo utilizzo di materiali provenienti dal luogo. La cultura tribale anche moderna, è occupata nella sua maggior parte in attivitàcomuni a scopi ludici, religiosi e sociali; per questo abbiamo proposto uno spazio openspace descritto da pannelli mobili, con esemplificazioni di alcune soluzioni distributive del luogo. L’intero spazio è campito da una copertura articolata da strani elementi a falde di forma piramidale tronca, differenti tra loro per baricentro, altezza e in alcuni casi forma basale. La copertura allude ad una rivisitazione moderna della tradizionale copertura, ha una doppia pelle che incentiva la raccolta d’acqua piovana e funge da effetto camino. Tra questi elementi, un modulo in pianta, salta tra le coperture, con lo scopo di ospitare a terra una vasca che funge da agorà nelle stagioni secchi, da cisterna di raccolta delle acque o Pozza benefica nel periodo delle piogge e per qualche mese successivo.

Purtroppo portare a termine nel migliore dei modi questa ipotesi richiedeva un energia che in quel momento non potevamo spendere e ci siamo trovati a rinunciare ad elementi che avrebbero determinato oggi l’aspetto dell’ edificio. lo chiamo “Dancing Roof Building” che sta per “edificio dalle coperture danzanti”, tutto quello che ha la cultura tribale.

 

L’INCONTRO

appena dopo la consegna, siamo riusciti ad ottenere un’incontro con l’ ambasciatore del Senegal in italia, che ci ospitato ascoltando la nostra proposta e dandoci alcune indicazioni per rafforzare l’idea. Il mese dopo abbiamo realizzato delle tavole che riguardavano particolarità dell’ edificio ed un video PROMO che verrà presto pubblicato online. Pubblico qui sotto la mia tavola, che approfondisce la capacità di rigenerazione e serialità del luogo di culto, che può essere istallato in tutta la fascia equatoriale africana e può fungere anche da caravanserraglio.

BASE tavola

per maggiori info sulla mia tavola o per saperne di più per le altre potete contattarmi;

nell’attesa che venga pubblicata online la proposta, lascio  qui un dettaglio video realizzato con Cinema 4d per il montaggio del promo finale. video frame edificio:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...